Responsabili

Tanzania - I parchi del Nord

 

"Sbagliando la strada si impara

a riconoscere la propria." 

 (proverbio della Tanzania)

 

MODALITA'

Viaggio effettuato in modalità "pacchetto tutto compreso".
Trasporti con mezzi 4X4. Pernottamenti in lodge con elevato standard di servizi e comfort.

 

Quando partire: da giugno a febbraio

Interesse prevalente: naturalistico

Spirito di adattamento: *

 

VACCINAZIONI

Non ci sono vaccinazioni obbligatorie. Consigliata la vaccinazione contro la febbre gialla (validità decennale) e la profilassi antimalarica in accordo con la durata della visita. Raccomandiamo di rivolgersi al proprio Ufficio di Igiene Provinciale per informazioni più dettagliate. Si raccomanda però di portare con sé nel bagaglio a mano le medicine di uso personale. Consigliati collirio ed antidiarroici.


CLIMA

La Tanzania gode di un clima gradevole durante tutto l'anno con temperature che oscillano tra i 24°C e i 30°C.

Sugli altopiani e nei parchi, le variazioni di temperatura, pioggia ed umidità talvolta sono estreme.

Il clima della regione settentrionale del Paese, dove si svolge il circuito, può comunque essere definito tropicale temperato con una minima differenza fra estate ed inverno, per la vicinanza alla linea dell'Equatore; fresco, simile all'estate europea, con elevata escursione termica tra giorno e notte (dai 20°/25°C di giorno si può scendere anche ai 5°C di notte).

Le stagioni più umide: aprile, maggio periodo delle grandi piogge; novembre e parte di dicembre le piccole piogge.

I mesi più secchi sono gennaio, febbraio, agosto, settembre.


TELEFONO

Per telefonare dall'Italia il prefisso internazionale per la Tanzania è: 00255. Per telefonare in Italia dalla Tanzania il prefisso internazionale è: 0039. Le chiamate internazionali si possono effettuare senza eccessive difficoltà dai principali alberghi però sono molto costose.

Esiste copertura GSM in quasi tutto il territorio (tranne alcune zone DOVE NON SONO PRESENTI RIPETITORI).

 

LINGUA

La lingua nazionale è lo Swahili, lingua nata sulla costa dalla unione di una base strutturale bantu con elementi arabi e, nella parlata moderna, caratterizzata da numerosi prestiti e calchi inglesi e tedeschi. Nei centri più importanti è conosciuto, anche da parte della popolazione locale, l'inglese.