I viaggi della Memoria

Praga, Terezin, Lidice e Dresda

 

Il viaggio studio invita all’approfondimento della storia di un’area geografica che è stata uno dei crocevia della storia politica del Novecento europeo. Oltre ad un’approfondita visita alla città di Praga, visiteremo il memoriale di Lidice e ampio spazio sarà dedicato alla comprensione del ruolo svolto da Terezin nel processo di sterminio degli ebrei. Sarà indagata a fondo la figura del vicegovernatore di Boemia e Moravia, Reinhard Heydrich, ucciso a Praga grazie all’operazione “Anthropoid”
Rispetto alle precedenti edizioni il viaggio prevede un’interessante visita alla città di Dresda e al Memoriale di Pirna Sonnenstein che fu uno dei centri della cosiddetta “operazione eutanasia” attraverso la quale i nazisti, tra il 1940 e il 1941, pianificarono l’eliminazione di disabili fisici e mentali. 
Il 50° anniversario della morte di Jan Palach, che a Praga si uccise per protesta contro l’occupazione sovietica del suo Paese, sarà anche lo spunto per una riflessione storica sul secondo dopoguerra.

Il viaggio studio è aperto a tutti gli adulti interessati.

Numero massimo di partecipanti: 28

 

Progetto e organizzazione:
Pro Forma Memoria di Roberta Gibertoni e Planet Viaggi Responsabili  intrecciano le rispettive professionalità con lʼintento di offrire a formatori, docenti e a tutti gli interessati una proposta capace di coniugare unʼintelligente modalità di fare turismo alla riflessione etica e civile.

Con la consulenza scientifica di:
Francesco Maria Feltri è docente di Letteratura italiana e Storia presso il Liceo linguistico “F. Selmi”, ha al suo attivo un’esperienza di vari decenni di studio dell’antisemitismo e del nazionalsocialismo, nonché del totalitarismo sovietico e delle tematiche legate alla gestione della memoria in URSS, in Israele, in Germania e in altre realtà d’Europa. Da quasi vent’anni guida viaggi di studio nei principali luoghi della memoria. È autore di numerosi saggi e di vari manuali di storia. Per la Regione Emilia-Romagna ha curato Viaggio visivo Novecento totalitario, uno strumento didattico multimediale che si propone di offrire informazioni corrette e precise sul sistema concentrazionario tedesco, sul GULag, sul razzismo fascista e sulla Shoah.
Karel Jirat è uno storico contemporaneo originario della Boemia settentrionale; ha lavorato per tre anni presso il memorial di Terezin e al ruolo di questo ghetto nel sistema concentrazionario nazista ha dedicato il suo dottorato di ricerca conseguito presso l’Università Carolina di Praga. E’ un prezioso collaboratore di Pro Forma Memoria e ha curato i progetti di viaggi studio in Repubblica Ceca fin dalla prima edizione.