Responsabili

Namibia

 
"Forse la bocca
 
di un vecchio è maleodorante,
 
ma non le sue parole"
Proverbio della Namibia
 
Un territorio vastissimo e semidesertico, un paese spettacolare che sorprende in ogni sua più piccola forma di vita, da quella etnica, a quella animale e vegetale. Un paradiso terrestre dagli orizzonti sconfinati, il silenzio del deserto e la fauna selvaggia.
Sono i grandi spazi a dominare: altopiani, deserti, strade a perdita d’occho: questa è la Namibia!
Swakopmund e Windhoek sono le due principali città, entrambe dalla caratteristica architettura in stile coloniale tedesco. Case e villette all’europea si contrappongono al semplice e sconfinato panorama dell’africa nera, dove è il Deserto del Kalahari  a farla da padrone. Namibia vuol dire anche Parco Etosha, che è l'habitat dei giganti della Savana: rinoceronti, elefanti, giraffe, zebre, ma anche di specie in via d'estinzione. Damaraland, dove sarà possibile conoscere alcune delle etnie come gli Herero e gli Himba e scoprire la loro profonda civiltà.

La Namibia, grande almeno tre volte l’Italia con la sua natura incontaminata rappresenta un tesoro di inestimabile valore.

 

PROGRAMMA VIAGGIO SELF DRIVE

 

CAPITALE: Windhoek 

POPOLAZIONE: 1.950.000 abitanti


SUPERFICIE: 
825.118 km2


LINGUE: inglese, afrikaans, oshivambo, nama/damara e altre lingue locali. Diffuso il tedesco

CLIMA: la Namibia è un Paese molto arido. Tale aridità è mitigata dalle piogge estive (novembre-marzo). Le calde temperature durante l’estate sono rese gradevoli a Windhoek dall’altitudine e dalla corrente fredda marina del Benguela. In particolare nei mesi caldi (giugno-agosto) vi è un'ampia escursione termica con temperature che vanno da +24°C durante il giorno a 0°C dopo il tramonto.

La migliore stagione per un viaggio in Namibia è la stagione fresca e secca tra maggio e ottobre: presenta giorni caldi e soleggiati e fredde notti, con temperature che vanno anche sotto zero.