Responsabili

Myanmar

                      

 

 

Per oltre mezzo secolo il Myanmar è stato alla mercé di dittatori sanguinari, giunte militari e governi senza scrupoli che si sono avvicendati cercando di annullare ogni forma di democrazia e riducendo al silenzio ogni forma di dissenso interno.
Il viaggio porterà a conoscere le mete classiche e le meno turistiche del paese, partendo da Mandalay ci sposteremo a Pakokku, località ai margini degli itinerari turistici classici, dove la principale attività economica è la coltivazione del tabacco.
Durante la visita a Bagan si trascorrerà una mattina con monaci e abitanti dell’isola di Kyun Thir. Sul lago Inle saremo invitati in un villaggio Intha dove vivremo una la quotidianità dei suoi abitanti.  Per un’esperienza ancora più profonda e per comprendere la vita dei gruppi etnici locali come i Padaung e i Kayan, faremo un’escursione di due giorni nei villaggi tribali. Infine a Yangon supporteremo iniziative di economia locale facendo shopping!

  

MODALITÀ
Viaggio con accompagnatore locale in lingua inglese (italiano con supplemento). Alloggi in piccoli alberghi. Trasporti con mezzi privati.

 

Quando partire: da novembre a marzo
Interesse prevalente: storico, sociale

Spirito di adattamento: * *

Capitale: Naypiydaw
Superficie: 676,577 km²

Fuso orario: + 5,30h rispetto all’Italia; + 4,30h quando in Italia vige l’ora legale.

 

VACCINAZIONI

Nessuna vaccinazione è obbligatoria. È consigliabile osservare le elementari regole di igiene; munirsi di disinfettanti intestinali, antipiretici e antibiotici.

Attenzione: nel caso di provenienza da paesi diversi dall'Italia, verificare di essere in possesso delle vaccinazioni necessarie.

 

CLIMA

Tropicale e caldo. I monsoni caratterizzano i cicli stagionali. Ci sono tre periodi distinti: da giugno a ottobre clima caldo umido e piogge monsoniche; da novembre a marzo clima secco e fresco; da aprile a giugno il periodo più caldo con temperature fino a 40° C.

 

LINGUE

Birmano, formata dall’unione di più dialetti delle varie regioni. L’inglese è abbastanza diffuso.

 

MONETA

Kyat (si pronuncia “ciat”). A causa dei continui mutamenti si consiglia di limitare il cambio al minimo indispensabile. Possibile prelevare contanti agli sportelli ATM della banca CB pagando una tassa fissa: servizio disponibile con carte di credito Visa, Mastercard, Visa Electron, solo nella città di Yangon. Nel resto del paese le carte di credito non sono accettate.
Si consiglia di portare valuta contante in dollari, banconote nuove emesse dopo il 2001 con le immagini allargate, invece le banconote vecchie, rovinate e sporche non sono accettate.

 

ABBIGLIAMENTO

Comodo e leggero, senza dimenticare qualche capo pesante per la sera e per la montagna, scarponcini da trekking per i giorni in montagna. Durante la nostra stagione invernale, in alcune zone può essere freddo la sera e il primo mattino quindi utile una giacca a vento.
È d’obbligo rispettare i luoghi di culto con abbigliamento adeguato. Munirsi di repellente per le zanzare e di crema solare.


ELETTRICITA'

Corrente elettrica di 220v. Le prese possono essere europee o inglesi, quindi consigliamo di munirsi di adattatore universale. Utile portare una torcia per i frequenti black out notturni.


TELEFONO

Al momento le sim dei telefoni italiani non funzionano in Myanmar; effettuare chiamate interazionali dagli hotel è abbastanza costoso: si può arrivare a spendere anche 8 USD al minuto.