Responsabili

Bhutan

 

Se la tua intenzione è buona, anche il tuo posto e il tuo percorso lo saranno; se la tua intenzione è cattiva, il tuo posto e il tuo percorso saranno spiacevoli.

 

(Proverbio del Bhutan)

 

 

Intraprendere questo viaggio significa immergersi in magnifici scenari naturalistici, lasciarsi sorprendere dalla perfezione della catena himalayana, lasciarsi inebriare dal  profumo dei prati fioriti e dal suono vibrante delle feste religiose. L’ospitalità gentile del popolo bhutanese vi coinvolgerà portandovi a conoscere le antiche tradizioni e la sua ricchissima cultura.

Il Regno del Bhutan, arroccato tra le cime himalayane, ha sfidato la globalizzazione rimanendo un vero e proprio paradiso nascosto. Questo è un luogo che anche i viaggiatori più esperti considerano un privilegio visitare. Il Regno del Bhutan, considera sacri gli alberi, le montagne, i fiumi e laghi, e tutto ciò che è stato creato; per questo motivo la natura è ancora incontaminata e si possono trovare ancora tante specie di flora e di fauna ormai estinte nei vicini Paesi confinanti come il Nepal, l’India e il Tibet.
ll Bhutan è l'unico Paese a professare come religione ufficiale la forma del buddhismo detta vajrayana, una pratica spirituale nota per essere uno degli insegnamenti più profondi del buddismo.
I monasteri sacri, i drappi svolazzanti delle preghiere, i monaci vestiti di rosso che cantano le loro preghiere vi proietteranno in un'altra dimensione e in un altro tempo. Il Bhutan viene chiamato dai suoi abitanti  - Druk Yul - "Terra del Tuono Drago", la sua cultura rimane vibrante e continua a prosperare anche nel 21° secolo. Il paese è dimora di divinità buddiste, immortali e santi himalayani. Durante il viaggio si scopriranno santuari nascosti e antichi monasteri (gompa), si faranno delle brevi escursioni a piedi per contemplare un ambiente naturale incontaminato e per ritrovare il senso della  pace e del silenzio.

MODALITA'

Abbiamo selezionato strutture di categoria superiore gestite sempre da persone/famiglie locali con tutti i comfort nella vera tradizione di ospitalità bhutanese.

Trasporti in mini van con aria condizionata.

 

Quando partire: da settembre - ottobre ad aprile
Interesse prevalente: sociale, naturalistico
Spirito di adattamento: ***

 

 

VACCINAZIONI

Non richieste. Il vaccino contro la febbre gialla è obbligatorio per tutti i viaggiatori di età superiore ad 1 anno provenienti da Paesi a rischio di trasmissione della malattia, nonché per i viaggiatori che abbiano anche solo transitato per più di 12 ore nell’ aeroporto di un Paese a rischio di trasmissione della malattia.

Attenzione: nel caso di provenienza da paesi diversi dall'Italia, verificare di essere in possesso delle vaccinazioni necessarie

 

CONSIGLI PER LA SALUTE
Adottare tutte le precauzioni necessarie nel consumo di acqua e alimenti per prevenire disturbi gastro-intestinali; sono possibili forti escursioni climatiche; non trascurare le problematiche dell’altitudine e dell’esposizione alle radiazioni solari; evitare le punture d’insetti, non bagnarsi nelle acque dolci; portare dei farmaci di primo soccorso. 

LINGUA

La lingua ufficiale Dzongkha, che appartiene alla famiglia delle lingue tibetane. Al di fuori della capitale, l'inglese è pressoché sconosciuto.


MONETA
La moneta bhutanese è il Ngultrum (BTN/Nu)
Sono facilmente convertibili euro, dollari e le altre più importanti valute; è anche possibile usare la carta di credito, preferibilmente del circuito VISA, sia nei negozi autorizzati sia negli alberghi delle grandi città, dove possono essere inoltre utilizzati sportelli bancari automatizzati.