Responsabili

Egitto in feluca

 

"Perduta è la persona che dimentica il proprio passato" 

 (Proverbio Egiziano)

 

 

Questo viaggio in Egitto offrirà ai viaggiatori la possibilità di condividere momenti reali, quotidiani tra le persone del luogo, dormendo ad esempio nelle loro case, mangiando il loro cibo e trascorrendo alcune giornate seguendo i loro ritmi.

Si visiteranno luoghi di grande bellezza e passato storico: sulla piana di Giza si vedranno le tre piramidi e la Sfinge; al Cairo si visiterà il museo egizio e il grande bazar di Khan el Khalili. A Luxor si visiterà il grande complesso templare dedicato alla triade Amon, Mut e Khonsudio e ci si lascerà affascinare dalla grandiosa entrata formata da un viale fiancheggiato da sfingi criocefale che precede il grande portale. Ci si sorprenderà di fronte alla più grande opera di Ramses, il tempio rupestre di Abu Simbel, scavato per oltre sessanta metri dentro il ventre di un'altura di arenaria. Si ammireranno poi i templi di Karnak e i vicini siti archeologici della Valle dei Re, sedi di sepoltura dei Faraoni del Nuovo Regno e delle loro consorti, e scavate direttamente nella nuda roccia.

Il viaggio in felucca (tipica barca a vela scoperta) sarà l’occasione per sperimentare un reale contatto con la natura e la “vita di bordo” nubiana. Si dormirà sull’imbarcazione, attraccati alle spiagge e si cucineranno e consumeranno i pasti all’aperto, sulla spiaggia di fronte ai templi.

Nel villaggio di Abadeya incontreremo poi i membri dell'associazione che si occupa del miglioramento delle condizioni critiche di famiglie e bambini e una parte della quota verrà loro donata.

 

MODALITA’

Viaggio con accompagnatore egittologo parlante italiano. Trasporti interni con mezzi privati. Alloggio in piccoli alberghi, case ospitanti e in feluca. Si richiede una buona capacità di adattamento.

DOVE SI DORMIRA’

CAIRO, LUXOR, ASWAN: Per il pernottamento abbiamo scelto degli alberghi puliti e molto discreti a conduzione familiare.
FELUCA: il soggiorno sul Nilo è in feluca. L'imbarcazione è molto grande e può ospitare fino a 10 persone. In inverno e durante la notte la feluca viene coperta con tendaggi per riparare gli ospiti dal freddo e dagli insetti. Il pernottamento avviene in sacchi a pelo (che gli ospiti porteranno con sè) o su materassi e coperte messi a disposizione dell'equipaggio, alla maniera nubiana. Per la pulizia giornaliera e le docce, ogni viaggiatore avrà a disposizione circa 20 litri di acqua naturale. E' richiesto quindi un buon spirito di adattamento.

ABADEYA (Provincia di Qena - Luxor): Per il pernottamento ad Abadeya abbiamo scelto un’abitazione tipica abitata da gente del luogo. Solitamente si tratta della casa della guida o dell’autista. Sono sistemazioni semplici ma che riflettono la cultura del luogo. Si dormirà in tipiche “DEKKA”, letti rialzati tradizionali fatti di legno. La grande stanza è unica per il gruppo ma divisa da un separè per uomini e donne.

 

COSA SI MANGERA'

CAIRO, LUXOR, ASWAN: I pasti saranno effettuati in locali tipici. La colazione in albergo e il pranzo durante le escursioni. Per locali tipici s'intendono ristorantini che propongono varietà di cibo, dalla cucina locale alla cucina internazionale proposti in open buffet o a scelta personale. Nelle Oasi tutti i pasti si consumeranno negli alberghi, durante i trasferimenti invece in picnic.
FELUCA: I pasti sono preparati al momento dall'equipaggio e cotti sulla brace; solitamente si consumano in spiaggia o ai piedi dei templi. Si spazia da carne, riso verdure, formaggi, uova, insalate, salse tipiche e l'immancabile pane arabo. 
ABADEYA (Provincia di Qena- Luxor): Nel Villaggio di Abadeya I pasti saranno consumati presso la famiglia ospita. La cucina tipica del luogo è basata su cibi consumati in piatti di cottura in terracotta che danno un sapore e un odore speciale alle cibarie. Le pietanze spaziano tra carne, verdure in grandi quantità cucinate in sughi preparati al momento, pollo, riso tipico e legumi. I pasti vengono consumati in tavoli bassissimi in legno chiamati "TABLEIA" e ci si siede per terra durante il pasto. La colazione è varia e spazia tra legumi quali fave, formaggi e fette biscottate tipiche. Le bevande offerte a colazione sono latte, tè con latte, tisane con latte o tè semplice.
Durante le due notti in vagoni letto è servita la cena, bevande escluse.

 

Quando partire: tutto l'anno

Durata media del viaggio: 14 giorni

Interesse prevalente: archeologico, naturalistico

Spirito di adattamento:**

 

Capitale: IL CAIRO
Superficie: 1.001.449 Km2
Fuso orario: + 1 ora rispetto all’Italia (tranne nei mesi in cui è in vigore l’ora legale) 

 

 

CLIMA

Il clima egiziano si presenta di tipo desertico su quasi tutto il Paese, eccezione fatta per la zona mediterranea dove esso è più temperato. Gli inverni sono miti, anche se non mancano gelate invernali nel deserto, dovute alle forti escursioni termiche tra il giorno e la notte. Le estati sono molto calde e secche, e le temperature raggiungono molto facilmente i 43 - 45°C, con punte di oltre 50°C in pieno deserto. La zona più "fresca" del Paese in estate è quella delle coste mediterranee, avvantaggiata dalle brezze marine che rendono più sopportabile la calura. Da aprile in poi al Cairo ci sono circa 28/30 gradi diurni e poco meno di sera. Al sud dell'Egitto fa molto piu' caldo. Da aprile sono sui 32/35 circa e la sera pochi di meno. Il periodo più caldo è luglio e agosto. La stagione estiva dura fino ad ottobre inoltrato. Le precipitazioni sono molto scarse, soprattutto nelle zone interne sahariane, dove può non piovere per molti mesi.

 

LINGUA

Arabo. La lingua veicolare più diffusa è l'inglese, seguita dal francese. L'italiano è molto parlato nella zona di Sharm-el-Sheikh.


MONETA

Lira egiziana (Egyptian Pound)


TELEFONO

Prefisso dall'Italia 0020
Prefisso per l'Italia 0039

Diffusa e ben funzionante la telefonia mobile, affidata a privati (Vodafone, Mobinil e Etisalat). L’introduzione in Egitto di un cellulare per uso personale non è soggetta ad alcuna formalità. In genere i cellulari italiani ricevono regolarmente in Egitto, ma è bene verificare prima della partenza con il proprio gestore.