Responsabili

Zimbabwe

  

Un viaggio in Zimbabwe che alterna il safari naturalistico e la visita di luoghi ad alto interesse storico e archeologico, lo Zimbabwe è uno dei pochi paese dell'Africa Equatoriale che ancora conserva  rovine medievali e reperti preistorici.

Da Harare, attuale capitale si inizia con la visita di Great Zimbabwe, dove sono ancora presenti testimonianze di epoca antica che ci ricordano la magnificenza di questa città in tempi lontani. 

Il programma si svolge poi in alcuni parchi naturali con pernottamenti in campi tendati, qui sarà possibile ammirare i grandi mammiferi africani effettuando safari fotografici in jeep e a piedi dove possibile. 

Le Matopo Hills faranno da sfondo ad una giornata di trekking per scoprire la bellezza di questro sito, patrimonio dell'Umanità dal 2003. 

Il tour termina con  due giorni  a "Chinotimba" (il ruggito dell'acqua in lingua Nambya)  le Cascate Vittoria, una passeggiata ci porterà ad  incontrarle da vicino, le acque del fiume Zambesi qui effettuano un salto di circa 100 metri, uno spettacolo unico aal mondo.   

 

 

Capitale: Harare

Superficie: 390.750 km2

Abitanti: 12.600.000

 

Religione: cattolica, anglicana e vapostori (chiese spirituali)

 

Lingua: inglese, shona, ndebele

 

Vaccinazioni: nessuna vaccinazione obbligatoria. 

 

Clima: nella stagione autunno-inverno (da aprile a settembre) la temperatura media è intorno ai 12/14°C; nella stagione primavera-estate (da settembre ad aprile) la temperatura media va dai 18° ai 21°C. L’escursione termica fra il giorno e la notte può raggiungere anche i 20°C. La stagione delle piogge va orientativamente da dicembre a marzo.

Esistono delle differenze climatiche tra l’altopiano (high veld) e il bassopiano (low veld). Le temperature registrate sull’altopiano – dove si trova la capitale Harare – sono generalmente inferiori a quelle di altre zone, quali ad esempio le località turistiche di Victoria Falls, Kariba e Hwange. Nelle località turistiche di montagna (Vumba, Nyanga e Chimanimani) l’inverno può essere rigido, specie nelle ore notturne.