Responsabili

India - Tamil Nadu e Kerala

 

 "Ci sono mille soli al di là delle nuvole"

                                                                                                    (proverbio indiano) 

Foto dal viaggio in India


 

 

 

La prima tappa del viaggio è l’antica città di Mahabalipuram, porto fiorente e famosa per essere un favoloso “museo a cielo aperto” dove operano, tra le altre, delle ONG impegnate nella conservazione delle arti, delle tradizioni e dell’architettura dell’Asia meridionale.

 

A Pondicherry si potrà approfondire la conoscenza con la realtà locale, visitando le attività della comunità internazionale di Auroville, con i suoi progetti di energia rinnovabile, agricoltura biologica, ecc. Da Madurai si raggiunge l’antica città ebraica di Cochin attraversando il bellissimo parco naturale di Periyar con la foresta di Thekkady, una delle più belle riserve naturali dell’India. Durante i giorni a Cochin, si potrà sperimentare l’antico sistema di guarigione ayurvedico. L’itinerario prevede anche un tratto su un treno a vapore, fino ad entrare nella foresta pluviale del Kerala. In questa regione poi si potrà vivere un’esperienza davvero unica trascorrendo alcuni giorni a stretto contatto con le comunità locali a Wayanad.

 

 

 

Il nostro programma di viaggio prevede un itinerario della durata di 17 giorni

 

 

 

Per chi avesse meno tempo a disposizione, proponiamo un itinerario abbreviato di 13 giorni

 

 

 

MODALITÀ
Viaggio con accompagnatore locale che parla inglese (italiano su richiesta). Trasporti interni con pulmini privati e una tratta in treno a vapore, bicicletta ad Auroville e in barca a Kumarakom. Alloggio in piccoli alberghi e presso le case del villaggio a Tarikapetta.
Quando partire: da ottobre a maggio
Interesse prevalente: culturale
Spirito di adattamento: * *

 

 

Capitale: NEW DELHI
Superficie: 3.287.263 km²
Fuso orario: + 4,30 ore rispetto all'Italia, + 3,30 quando in Italia vige l'ora legale

 

DOCUMENTI 

Passaporto con almeno due pagine libere, con scadenza di almeno sei mesi dalla data di rientro e visto consolare, che si ottiene in Italia (anche sotto forma di E-VISA richiedibile on-line)

 

CLIMA

In India ci sono essenzialmente tre stagioni: l'inverno, l'estate e il periodo dei monsoni. Il periodo migliore per recarsi in Kerala è l'inverno, da novembre a marzo. Durante la giornata le temperature oscillano mediamente intorno ai 25-30 °C, di notte intorno ai 15 °C. In estate, da fine marzo a fine maggio, il caldo diventa opprimente. Verso fine maggio o inizio giugno, iniziano ad apparire i primi segnali dei monsoni, con una forte umidità e l'imperversare di brevi e violenti temporali. Il monsone dura fino alla fine di settembre, con piogge diluviali e diminuzione della temperatura. Si consiglia di evitare questo periodo perché potreste avere delle difficoltà di spostamento. È possibile che i voli vengano cancellati e che strade e vie ferrate siano interrotte.

 

VACCINAZIONI

Nessuna vaccinazione è attualmente obbligatoria, ma vi consigliamo di fare quella contro epatite e tifo. L’antimalarica non è richiesta. Inoltre consigliamo di portare con voi, oltre ai medicinali solitamente usati, anche una piccola scorta di farmaci contro disturbi intestinali, mal di testa, raffreddori e repellenti per zanzare.

Attenzione: nel caso di provenienza da paesi diversi dall'Italia, verificare di essere in possesso delle vaccinazioni necessarie.

 

CONSIGLI PER LA SALUTE:

Adottare tutte le precauzioni necessarie  nel consumo di acqua e alimenti per prevenire disturbi gastro-intestinali; sono possibili forti escursioni climatiche; non trascurare le problematiche dell’altitudine e dell’esposizione alle radiazioni solari; evitare le punture d’insetti, non bagnarsi nelle acque dolci; portare dei farmaci di primo soccorso. 

 

LINGUA

Hindi e inglese (ufficiali)

 

MONETA
Rupia indiana (INR).

Sono facilmente convertibili Euro, Dollari e le altre più importanti valute; è anche possibile usare la carta di credito, preferibilmente del circuito VISA, sia nei negozi autorizzati sia negli alberghi delle grandi città, dove possono essere inoltre utilizzati sportelli bancari automatizzati. Le Rupie indiane non sono convertibili all’estero, vige inoltre il divieto di esportazione di valuta dal Paese.